Protesi Fisse

Approfondimento sulle protesi fisse per recuperare il proprio sorriso e quale tipo di protesi dentale è consigliabile utilizzare.

Protesi denali fisse per ecuperare il proprio sorriso!

Quando dobbiamo valutare di rivolgerci a un dentista per farci inserire una protesi fissa riottenendo così denti fissi? La risposta è molto semplice, quando il nostro sorriso, la qualità della vita che conduciamo è in pericolo. Purtroppo avere una dentatura sana non è assolutamente una cosa scontata.

Una buona igiene orale, una certa attenzione alla qualità del nostro sorriso e frequenti visite,  non sono sempre  la ricetta ideale per prevenire l’insorgenza di malattie legate al cavo orale. Sicuramente una certa attenzione e un buon livello di igiene orale, possono aiutare a ridurre il rischio di malattie ma non a eliminarlo.

Pensiamo a patologie come la parodontite, un trauma magari legato a un incidente stradale, in questi casi  il rischio di perdere più denti è molto elevato.  Gli impatti psicologici legati alla perdita di alcuni denti sono evidenti da subito.

L’estetica del nostro volto e la qualità del nostro sorriso sono irrimediabilmente compromessi.

Protesi dentarie: una soluzione intelligente!

La mancanza di alcuni denti in seguito magari a un trauma, può provocare disturbi nella sfera emotiva e psicologica del soggetto. Pensiamo subito a un diffuso senso di ansia legato al fatto di non poter sorridere insieme agli altri.

Una vita sociale penalizzata dal senso di disagio che avverte il soggetto che rimane privo di alcuni denti.

Per questo motivo è molto importante non perdere assolutamente tempo e recarsi il prima possibile in uno studio dentistico. Per risolvere il problema è possibile utilizzare sia protesi fisse che mobili.

Vediamo adesso nel dettaglio cosa sono le protesi dentarie. Parliamo di apparecchi che consentono di sostituire i denti  naturali con denti di origine artificiale.  Le protesi di tipo mobile o fisse, devono entrambe rispondere a specifici requisiti di carattere funzionale.

La prima caratteristica che devono possedere è quella di essere funzionali. Devono essere in grado di riabilitare le corrette funzioni masticatorie. Devono essere resistenti, in pratica una volta inserita nel cavo orale del paziente, devono avere una durata nel tempo.

Non dimentichiamo l’ultima caratteristica ma non per questo meno importante: devono essere estetica.

Devono assomigliare il più possibile alla dentatura originale del paziente, riuscendo a dare nel tempo senso di continuità e bellezza. 

Quale tipo di protesi dentale è consigliabile utilizzare?

Il dentista, dopo una visita accurata e attenta dell’arcata dentale del paziente, deve valutare quale sia la soluzione migliore da proporre. Nel caso in cui si renda necessario sostituire l’intera arcata dentale, si può pensare a utilizzare una protesi di tipo mobile.

Contattaci